Nel Bronx esiste un’organizzazione non-profit che contribuisce alla creazione di comunità eque e resilienti attraverso l’agricoltura, il cibo sano e la promozione di stili di vita sostenibili.

Stephen Ritz ne è il Fondatore e CEO (“Chief Eternal Optimist”) e oggi vi raccontiamo la sua storia.

“L’uomo con l’immancabile cappello da formaggio è forse l’uomo più instancabile che abbia mai incontrato” Joe Lamp’l (Growing a greener World)

LA STORIA DI STEPHEN RITZ

Tutto ebbe inizio quando Ritz, all’epoca docente di scienze nel South Bronx, mise per errore una scatola di bulbi dietro ad un termosifone. Qualche tempo dopo i suoi studenti vi trovarono centinaia di fiori. Fu un’emozione per tutti, anche per Ritz.

Piantarono immediatamente i fiori in un community garden (orti urbani molto comuni in US) e quello stesso anno Ritz e la sua classe iniziarono a fare opere di giardinaggio ornamentale, recuperando spazi inutilizzati del quartiere per creare oasi verdi in mezzo al cemento.

La voce si sparse e i ragazzi furono invitati in altri quartieri e poi in altre città per costruire spazi, muri e tetti verdi.

Tutti i suoi studenti si diplomarono con successo, andarono al college o intrapresero una carriera lavorativa. Risultato incredibile se comparato con le medie del distretto del Bronx, una delle comunità più povere degli Stati Uniti con bassi tassi di rendimento scolastico, alta disoccupazione e criminalità.

L’incredibile storia di Stephen Ritz e dei suoi studenti

GREEN BRONX MACHINE

Green Bronx Machine nasce da questa esperienza: sull’onda dell’entusiasmo dei ragazzi coinvolti si è sviluppato un programma didattico incentrato sulla coltivazione che mira a stimolare abitudini di vita più sane e sostenibili.

Dal 2014 Ritz e i suoi studenti hanno imparato insieme a crescere ortaggi e piante in un’aula recuperata della scuola, grazie a sistemi di vertical farming. Le vertical farm permettono di coltivare facilmente prodotti di altissima qualità all’interno della scuola, risparmiando il 95% dell’acqua rispetto alle coltivazioni in campo.

I ragazzi si occupano in prima persona di tutto il processo: dalla semina alla raccolta. Ciò che viene prodotto viene consumato a scuola o portato a casa. Questo permette di coinvolgere nel progetto anche i genitori che imparano a scegliere alimenti sani e a cucinarli insieme ai figli.

In una comunità con alti tassi di obesità infantile, diabete, malattie cardiache, e insicurezza alimentare, Green Bronx Machine porta avanti l’idea di Ritz che da studenti sani nascono comunità sane.

Così, quello che era nato inizialmente come un doposcuola alternativo, si è evoluto in un modello integrato di educazione giovanile.

“Seeds are like people, they need love to grow and become successful”

Ritz e i suoi studenti hanno ricevuto tantissimi premi e viaggiato per tutto il Paese. Sono stati invitati anche alla Casa Bianca dove hanno conosciuto uno degli chef del Presidente.

Bill Yosses è stato chef pasticcere di Bush e Obama dal 2007 al 2014 e ha partecipato alla campagna “Let’s move” di Michelle Obama.

Entusiasta del progetto di Ritz, Yosses ha voluto portare la sua esperienza nelle scuole unendosi al team di Green Bronx Machine. In aula i bambini cucinano le verdure prodotte e imparano la storia, la geografia e la biologia delle piante. Ciò che viene coltivato diventa il protagonista di un racconto stimolando l’attenzione e la curiosità dei bambini.

La possibilità di produrre cibo fresco in città in modo interconnesso con la comunità crea opportunità di apprendimento, migliora il benessere e la salute delle persone creando una società più robusta

Stephen Ritz

Da quando è iniziato il Progetto, il tasso di frequenza scolastica è passato dal 40% al 93%, portando ad un miglioramento della partecipazione e della condotta degli studenti.

Solo nel primo anno si è verificato un aumento del 45% nelle percentuali di superamento degli esami di scienze all’interno della scuola: ad oggi il test statale viene superato dal 100% degli studenti.

Le scuole che utilizzano il programma di Ritz sono più di 6.000 in tutto il mondo.

Ritz è ormai conosciutissimo e con il suo innovativo metodo di educazione invita le persone a “tirarsi su le maniche, sporcarsi le mani, e crescere qualcosa di straordinario”.


“For so many food is the problem but for us food is the answer”

Stephen Ritz

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here