giovedì, Luglio 29, 2021

VERTICAL FARMING EDUCATION

Laboratorio di educazione ambientale sul Water Footprint degli alimenti

cos'è il water footprint?

“Il water footprint o impronta idrica è un indicatore che mostra il consumo di acqua dolce della popolazione.

Si definisce impronta idrica il volume complessivo di acqua dolce necessaria a produrre i beni e i servizi utilizzati da un individuo, una comunità, un paese, un’organizzazione o un sistema produttivo.”

quanta acqua utilizzi al giorno?

Secondo un’indagine del WWF, l’impronta idrica in Italia è di 6.300 litri al giorno procapite.

Una delle più alte del mondo insieme agli Stati Uniti, mentre la media mondiale si assesta intorno ai 5.000 litri.

Come è possibile utilizzare così tanta acqua?

 Il 4% dipende dal nostro consumo domestico mentre il 7% è legato alle produzioni industriali e di energia (fonte: WWF).

Quasi il 90% dell’acqua che utilizziamo è nascosta nel cibo e viene chiamata “acqua virtuale”.

4%

UTILIZZO DOMESTICO

7%

SETTORE INDUSTRIALE E ENERGETICO

89%

CONSUMO ALIMENTARE

l'acqua che mangiamo

“L’acqua virtuale è una concezione riferita alla quantità di acqua dolce utilizzata nella produzione e nella commercializzazione di alimenti e beni di consumo.”

Ogni alimento contiene una quantità di “acqua virtuale” che dipende dalla sua filiera.

Facciamo qualche esempio (fonte WaterFootprint.org):

 
Impronta idrica lattuga

30 LITRI

L'impronta idrica della lattuga è di 240 litri/kg. Tuttavia questo dato dipende dalle tecniche di coltivazione utilizzate.

Impronta idrica mela

125 LITRI

In media, una mela equivale a 125 litri d'acqua. Un litro di succo di mela invece equivale a 1.140 litri d'acqua.

Impronta idrica caffè

130 LITRI

Occorrono circa 18.900 litri d'acqua per produrre 1 kg di caffè tostato. Per una tazzina di caffè ne servono 7 g.

Impronta idrica pane

160 LITRI

L'impronta idrica del grano è di 1.827 litri/kg. 1 kg di grano dà circa 790 g di farina. 1 kg di farina dà circa 1,15 kg di pane.

Impronta idrica uova

196 LITRI

L'impronta idrica delle uova è di 3.300 litri/kg. Un uovo da 60 g ha quindi un'impronta idrica di circa 200 litri.

Impronta idrica carne

5.000 LITRI

L'impronta idrica della carne bovina è di 15.400 litri/kg e dipende per il 99% dall'alimentazione del bovino.

cosa possiamo fare come individui?

NON SPRECARE

Un terzo del cibo nel mondo viene buttato: 50 tonnellate al secondo.

Buttare un alimento equivale a sprecare centinaia o migliaia di litri d’acqua.

 

MANGIARE SANO

Secondo gli studi della Barilla Foundation, un’alimentazione sana è anche sostenibile.

Porre attenzione alla dieta può giovare alla nostra salute e a quella del pianeta.

RESTARE INFORMATI

Da dove proviene ciò che sto comprando? Conosco la sua filiera?

È importante sapere da dove viene il nostro cibo e come è stato prodotto. 

 

Il nostro progetto mira ad accrescere la consapevolezza delle persone riguardo l’impatto idrico delle scelte alimentari, promuovendo un’alimentazione sana e metodi di produzione sostenibili.

Diamo valore al nostro bene più prezioso: